Impazzire con ls deluxe su Ubuntu 🤯

Andrea · December 12, 2023

Linux è un os ottimo ma quando si fa un avanzamento di versione c’è sempre da sudare freddo, questo è uno dei motivi per cui scelgo Mac OSX, ma al lavoro il server è Ubuntu e l’avanzamento da 20.04 a 22.04 non è stato una passeggiata.

Per fare l’avanzamento di versione su Ubuntu il comando è relativamente semplice:

sudo do-release-upgrade

Comando apparentemente innocuo ma dai risultati imprevedibili! Ed è proprio successo che la versione di openssl custom installata ha dato un sacco di problemi e ha reso il sistema non avviabile, Kernel Panic

Sistemi per ripristinare la situazione ce ne sono ma ho optato per la re-installazione pulita della versione 22.04 LTS, su una macchina da lavoro meglio non avere sorprese. Comunque dopo mezza giornata di lavoro tutto ripristinato, tranne un piccolo dettaglio.

lsd

Il comando lsd ovvero ls-deluxe, che usavo sulla vecchia distro al posto di ls si comportava in modo strano. Nella cartella home funzionava perfettamente, fuori invece dava errore “operazione non permessa”.

Ci ho perso più tempo per risolvere questo problema che sulla reinstallazione del sistema in se. Ricerche su Google infruttuose, poi ho notato che utilizzando sudo sto cornuto funzionava correttamente. Alla fine mi sono ricordato che lsd non è sulla repository apt ma sta sullo snap store! Qundi ho installato di nuovo il tool ma stavolta da binario .deb. Adesso funziona perfettamente.

Morale della storia, lasciate perdere lo snap store!


Se vuoi sostenere questo blog puoi fare acquisti su amazon tramite il link affiliato, a te non costa nulla a me ne viene qualche centesimo

X, Facebook